Pignoramento casa con mutuo in corso

Prevedere le mosse della banca

Ecco come puoi prevedere le mosse della banca solamente leggendo questo articolo ed evitare grane peggiori… anche quando il piano del gioco non è del tutto “regolare”

Mi sono permesso di scrivere questo articolo per rispondere a tutti coloro che hanno una domanda che genera un dubbio nella loro testa e che spesso non li fa dormire la notte.

Sono in molti ormai (centinaia) che mi scrivono email o mi chiamano facendomi sempre la stessa domanda e che, sempre e volentieri, cerco di rispondere in modo chiaro e semplice come è da mio modo di lavorare.

  • Sono anche stato invitato a radio Italia Uno per un’ora, a Torino, per portare le informazioni di rilievo che ancora oggi mancano alle persone intelligenti che vogliono sapere. (Ascolta l’intervista qui sotto)

Proprio per non lasciarti con il dubbio a forarti il cervello, ho deciso di scrivere un articolo specifico per rispondere anche a te che stai leggendo ed evitarti ogni sorta di dubbio in merito.

Ti darò una risposta semplice a una delle domande che mi viene posta più frequentemente e che è la seguente.

Ma come è possibile che facciano un pignoramento sulla casa se c’è l’ipoteca della banca e io sto pagando il mutuo?

Permettimi di aprire una parentesi importante che ti aiuta a capire di cosa stiamo parlando.

L’ipoteca della banca NON è una forma di protezione sulla casa ma è una garanzia che tutela i soldi che la banca ti ha dato.

Il fatto che tutela un credito non significa che blinda la casa ma che, in caso di procedure esecutive mosse da altri e la casa venga venduta all’asta, quella traccia sui registri immobiliari (ipoteca) vincola il pagamento alla banca come figura prioritaria in grado.

Per cui durante una procedura esecutiva (pignoramento) la casa viene [S]venduta all’asta e ci sono diversi creditori in lista, il primo a prendere i soldi raccolti è colui che ha l’ipoteca di primo grado.

In questo caso la banca.

Se vuoi vendere la casa, prima devi saldare chi ha l’ipoteca iscritta sull’immobile, poi prendi i soldi tu.

Detto questo capisci bene che la casa non è poi così al sicuro come si pensa.

E non è colpa tua se non sai queste cose ma di chi dovrebbe saperle e non te le dice.
E se solo escono aggiornamenti importanti in fatto di legge, chi è l’unico a mandarti l’email con l’aggiornamento o a scrivere un post? Indovinato, il sottoscritto.

Adesso voglio svelarti un piccolo segreto che so già che darà fastidio a qualcuno: nessuno vuole che tu sappia come stanno le cose perché ci sono interessi molto forti dietro queste informazioni.

E adesso ti spiego.

Dietro una casa pignorata ci sono interessi economici che vanno oltre l’aspetto professionale che può ricoprire una persona.

Quando c’è di mezzo il denaro molti valori se ne vanno a farsi benedire e rimanere lucidi diventa quasi impossibile.

Abbiamo decine di testimonianze, e una la sentirai nell’intervista in radio, dove avvocati, amici di avvocati o persone vicine a quel mondo, sono interessati all’immobile pignorato se ha un valore.

Come ho detto più volte quando c’è un interesse economico a volte si va oltre l’etica delle persone.

Non voglio condannare la categoria degli avvocati, anzi, però sappiamo che come in tutte le cose c’è chi è onesto e trasparente e chi no e se ne approfitta. Anche nella mia professione, non crederti.

A volte mi arrabbio quando vedo altri scrivere e promettere cose assurde e mai realizzabili solo per scroccare qualche cento euro. Per me è pura follia.

E non posso nemmeno colpevolizzare la persona che ha il problema e che si rivolge a queste persone perché so che lo fa in buna fede, perché è stanca, stremata e messa alle strette. Vuole salvare la reputazione e la faccia con il mondo e quindi si affida a loro.

Solo pochi giorni fa ricevo un commento sul blog di una signora, dove mi dice che il suo notaio le ha fatto fare una donazione e adesso si stupisce del perché è arrivato il pignoramento.
Ma un professionista del genere non sa che a Giugno del 2015 è cambiata la legge e se hai debiti precedenti alla data dell’atto di donazione, il creditore non deve neanche chiedere la revoca dell’atto e può partire con il pignoramento della casa?

So che i soldi fanno gola a tutti, ma Cristo Santo, qui si gioca con la vita delle persone.

Per cui anche se parlo semplice e diretto, a volte vengo preso per pazzo perché le persone pensano che io dica cose fuori dal mondo quando è tutto documentabile, nero su bianco.

Ci vuole poco ad aprire un sito del tribunale e leggere i dettagli delle persone che sono state pignorate e sviscerarne tutti i perché.

Da lì capisci tutto.

Capisci chi fino ad ora ti ha detto le cose come stanno e chi invece ti ha venduto quello che volevi sentirti dire.

Ora che sai che la tua casa è a rischio pignoramento anche se sei regolare con il mutuo puoi sfruttare questa conoscenza a tuo vantaggio e cercare di calmare le acque con i creditori prima che il mare si ingrossi troppo e ti trascini sul fondo.

Ovvio che se invece sei già in una situazione dove hai la casa pignorata, pensare di poterla salvare senza pagare i debiti, credimi sulla parola, è impossibile e chi ti dice il contrario è perché o non ha idea di cosa sta dicendo o ha altri interessi.

Arrivati a questo punto ti voglio svelare come portare a tuo vantaggio una situazione che pensavi fosse perduta.

Se hai seguito attentamente tutto il discorso, una volta che la casa viene pignorata da un creditore, viene difficile poterla salvare perché c’è un giudice di mezzo che metterà la tua casa in [S]vendita all’asta per poter recuperare il credito.

  • Capisco la tua frustrazione e il tuo malcontento ma adesso è arrivato il momento di essere razionali.

La tua casa è in vendita, sia che tu lo voglia o meno. Non ci puoi fare niente. E lo sanno le persone potenzialmente interessate perché la casa viene pubblicizzata nelle agenzie specializzate per le aste, anche se tu non hai mai dato mandato di vendita.

Dai un’occhiata alla tua zona, guarda questo video.

A questo punto ti trovi difronte ad un bivio.

Lasciare che la tua casa venga [S]venduta all’asta

Venderla e recuperare il più possibile per poter chiudere i debiti. Qui ti posso invitare a leggere il mio Report sul Sistema Collaudato “Basta Debito che ti spiega in dettaglio come fare per stare tranquillo.

Ovviamente nel primo caso le conseguenze sono devastanti.

redLasciare che la casa vada in mano a investitori immobiliari che se la comprano per due soldi lasciando te e la tua famiglia per strada e con i debiti non è certo il futuro che avevi programmato. Soprattutto se ci sono i figli di mezzo.

redIn più la reputazione con le persone che conosci che finisce sotto la suola dei piedi. E’ brutto vedere persone a te care che ti guardano con occhi diversi.

redIn più lo sfratto, l’uscire di casa senza soldi e senza sapere dove andare.

Tutte situazioni orribili che non vorrei che nessuno subisse, nemmeno il mio peggior nemico.

greenPerò non tutto è perduto se sfrutti queste informazioni a tuo vantaggio muovendoti in modo intelligente per uscire da questa storia a testa alta e senza che si sappia in giro, salvando così la reputazione con amici e parenti.

greenScaricati subito il report del Sistema Collaudato “Basta Debito” per conoscere i passi giusti e cauti da fare.

 

Compila il modulo qui sotto per poter essere richiamato.

*Inserisci il Tuo Nome e la tua email, accetta le condizioni di Privacy e clicca sul bottone "Invia"


Privacy *

10 Comments

  • Claudio Ardenti
    aprile 5, 2016 - 22:15 | Permalink

    Molto interessante.ti seguo da un po.e leggo tutte le tue email…io non ho casa pignorata.ma grossi problemi per pagare un mutuo decisamente usiraio fatto nel 2008 ..tasso fisso….la sdl mi dice cosa fare .ma i documenti richiesti non vengono mai rilasciati dalla banca..e cosi passa tanto tanto tempo….sono indietro di 7 rate da 890 euro …..non so come rientrare ….segnalato etc etc ….vallo a spiegare a mip figlio di 7 anni..vorrei contattarti telefonicamente .per due chiacchiere…vorrei vendere sinceramente.ma il mercato è fermo..cosi almeno dicono…147000 di mutuo.e dopo 8 anni .136000 ancora….ma come è possibile??? Sono stanco .veramente esausto

    • Cappa & Associati
      aprile 6, 2016 - 09:38 | Permalink

      Buongiorno Claudio,
      può contattarci ai contatti all’interno dell’email e vediamo cosa fare.

  • lorena
    aprile 25, 2016 - 07:35 | Permalink

    Salve mi chiamo lorena e sono di tv anch’io sono in arretrato di 4 rate e la banca, gia dalla prima rata visto che il mutuo era gia stato bloccato due volte,m aveva gia detto che l’unica soluzione era vendere la casa per risolvere il tutto e così e stato fatto ma si da’ com’è il mercato immobiliare preciso che nel frattempo il mutuo non è stato congelato con conseguenza che ogni mese la banca mi telefona perché pretende e vuole che la rata sia pagata e preciso che come il signore qua sopra anch’io il mutuo l’ho stipulato nel 2005 di 75000 e ad oggi ho um debito residuo di 69000 e in mezzo ai dieci anni c’è anche una surroga da una banca ad un’altra vorrei sapere se il comportamento della banca risulta regolare grazie

    • Cappa & Associati
      maggio 2, 2016 - 18:01 | Permalink

      Gentile Lorena,
      anche se il mutuo gravasse di usura, si deve mettere in piedi una causa che costa migliaia di euro da anticipare e anni per chiuderla.

      Nel mentre la procedura esecutiva va avanti.

  • FRANCESCO
    aprile 4, 2017 - 18:16 | Permalink

    ho una causa civile tra parenti e se perdo la causa possono pignorare casa se sto pagando il muto regolare nessuna rata arretrata anni da pagare 25 conviene ai mie parenti pignorare se lo pignorano io non pago piu il mutuo quanto posso rimanere nella casa e accantonare le rate del mutuo diciamo se alla fine vendono casa la banca rimane soddisfatta della vendita o quasi e i creditori non prendono niente possono rincorrermi ancora quanto costa al creditori pignorare per un credito di 180 mila grazie della risposta

    • CAPPA e Associati
      aprile 19, 2017 - 11:39 | Permalink

      Buongiorno Francesco,
      un immobile è sempre a rischio pignoramento anche quando c’è un mutuo regolarmente pagato.

      Dipende sempre se conviene pignorare:

      In alcuni casi si pignora un immobile anche solo per creare un danno morale a chi non sta pagando il debito.

  • aprile 20, 2017 - 09:54 | Permalink

    Buongiorno,
    mi chiamo simonetta e ho un mutuo per la casa dal quale mi rimangono da pagare 11 anni pero avendo avuto dei problemi finanziari ho avuto delle rate non pagate circa per 1 anno anche se la banca era al corrente e pero adeso ho ripreso i pagamenti anzi pago di piu di quello che devo dare ho fatto loro una proposta attualmente secondo la banca mi manca da saldare 86 000 pero essendo che io ho detto i 86000 non li posso pagare subito dunque loro hanno fatto per il pignoramento della casa che poi e la prima casa ho ricevuto l’atto di pignoramento ed io ogni 10 del mesie pago il mutuo e sempre informo la banca del bonifico che faccio pero vorrei sapere se la casa si puo vendere lo stesso ? e anche come mi posso muovere perché io il mutuo lo sto pagando anche se ci sono rate che non ho pagato in totalita pero ho sempre pagato e pero adesso non so troppo come muovermi se cis sono dei documenti da dare ho meno mi basterebbero da dare a loro per fermare la causa 20 000 euros. RINGRAZIANDOVI

    • CAPPA e Associati
      aprile 27, 2017 - 14:06 | Permalink

      Buongiorno,
      se è arrivato un pignoramento sulla casa il mutuo è stato revocato, quindi stai pagando per niente… anzi.

      La casa la puoi vendere ma devi essere affiancato da qualcuno che è in grado di capire come fare senza che tu ti prendi delle fregature, sia dal mercato e sia da altri che girovagano su internet.

      Anche perché se metti la casa in vendita, chi te la paga un prezzo di mercato quando può andare all’asta e comprarla a meno?

      Quindi occhio a questo particolare che tanti non ci pensano.

      Se vuoi possiamo aiutarti perché siamo specializzati in questo

  • Sabrina
    maggio 5, 2017 - 21:26 | Permalink

    Buongiorno volevo chiederle un’informazione ho un immobile con mutuo con totale residuo da pagare di centomila euro quindi sono ancora all’inizio ancora sto pagando gli interessi questa casa è cointestata a me e a mio marito stiamo pagando regolarmente il mutuo la mia domanda è mio marito non è più riuscito a pagare un prestito personale di una banca prestito di trentamila euro. La banca con cui abbiamo il peso personale minaccia di portarci via l’immobile nonostante il 50% sia mio e nonostante immobile abbia già l’ipoteca con la banca comunque abbiamo il mutuo più presto personale a nome di mio marito se questa banca dov’è mio marito al prestito vuole pignorarti immobile a quale scopo se comunque a trarne beneficio sarà solo la banca con cui abbiamo il mutuo? Nel senso che se la svendo non ha 30-40-50 oa €60000 la loro non beccano centesimi ma bensì solo la banca con cui abbiamo il mutuo aspetto una sua risposta grazie

    • CAPPA e Associati
      maggio 8, 2017 - 15:59 | Permalink

      Buongiorno Sabrina,
      molte volte lo fanno per dispetto o per non far passare la voce che se c’è l’ipoteca gli altri creditori non possono fare niente.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *