Casa all’asta, ora si può comprare a rate

Modifica Legge

Scopri una delle più grandi novità che ha portato la modifica in materia di esecuzione forzata immobiliare il 23 Giugno scorso, 2015

La modifica ha un fine ben definito.

Far schizzare in alto le vendite presso l’asta immobiliare e alla velocità della luce.

Non sarà un articolo lunghissimo perché voglio rendere semplice la spiegazione di tutte le modifiche che ti interessano.

La cose che mi hanno colpito di più, sono 3:

  • 15 giorni, non più 30, per la nomina del C.T.U.
  • 90 giorni, non più 120, per l’udienza di comparizione
  • il prezzo di vendita può essere rateizzato fino ad massimo di 12 mensilità

Ma andiamo per ordine

Il giudice dell’esecuzione, adesso ha più solo 15 giorni, e non più 30, per nominare il C.T.U. per far fare una valutazione al tuo immobile.

Entro 90 giorni, non più 120, il giudice deve fissare l’udienza di comparizione tra le parti (creditori e debitori)

E la cosa che mi ha scioccato è stato leggere questo:

  • Se ci sono giustificati motivi, il giudice può permettere la rateizzazione del pagamento dell’immobile, fino ad un massimo di 12 rate mensili.

Il compratore, anche se non ha pagato interamente l’immobile, può chiedere al giudice di prendere IMMEDIATAMENTE possesso dell’immobile, previa garanzia bancaria pari al 30% del prezzo di vendita.

Ora, sai cosa vuol dire tutto questo?

Che tutto quello che è stato detto fino ad oggi è vero e che altre fonti dove vagavano notizie tipo:

  • Nessuno ti butta fuori di casa
  • Puoi stare tranquillo
  • Altre…

Si vanno a perdere perché questa manovra legislativa è volta ad accelerare tutto il processo di vendita per sbloccare i tribunali che sono intasati di case pignorate, vecchie e nuove.

Capisci adesso cosa ti voglio dire?

Che le probabilità di vendita di casa tua a pochi soldi si alzano tantissimo.

Ora, anche chi non ha tutti i soldi è un potenziale acquirente.

  • L’investitore novello che è uscito dal corso e ha qualche manciata di euro da investire
  • La coppietta che si deve sposare e prende dei soldi dai nonni

Sono solo un paio di figure che mi sono balzate in mente in un secondo e credo tu sia d’accordo con me.

Vuoi davvero lasciare tutto a chi si vuole approfittare di te?

Non abbassare la testa a tutto questo e dimostra a te stesso e alla tua famiglia che puoi uscirne vincitore e con tutti i vantaggi.

Contattaci adesso che ne parliamo.

 

Compila il modulo qui sotto per poter essere richiamato.

*Inserisci il Tuo Nome e la tua email, accetta le condizioni di Privacy e clicca sul bottone "Invia"


Privacy *

6 Comments

  • Anna Turnaturi
    ottobre 15, 2015 - 11:37 | Permalink

    Avete dei vostri corrispondenti anche a Roma

    • Cappa & Associati
      ottobre 15, 2015 - 12:26 | Permalink

      Buongiorno Anna,
      le ho inviato una email in provato.

      Si abbiamo collaboratori su Roma ma prima preferiamo capire direttamente noi cosa fare prima di girarla ad un collaboratore.

  • gabriella bargoni
    ottobre 16, 2015 - 15:19 | Permalink

    Buona sera chiedevo un informazione è veri che il debitore può ricomprarsi la casa all’asta chiedendo al giudice con la rateizzazione ?
    grazie saluti Bargoni Gabriella

    • Cappa & Associati
      ottobre 19, 2015 - 09:50 | Permalink

      Gentile Gabriella,
      il debitore esecutato non può partecipare all’asta.

      Possono parenti, amici o altri per lui.

  • Ruga Maria Ids
    novembre 4, 2015 - 09:28 | Permalink

    Buongiorno
    Sono in preda al panico, sono sovraindebitatae ho una ditta che vorrei chiudere ma non posso per i troppi debiti,un mio fornitore mi vuole.pignorare il mio unico immobile la.mia prima casa,ho 2 figlie.di cui una minorenne,io sono figlia unica e la casa era passata a me da eredità.dopo la morte dei miei genitori.
    Non ce nessuna via d’uscita per bloccare.e annullare questo pignoranento?
    Non ho nessuna liquidità neanche almeno.per fare ul saldo stralcio
    Grazie
    Mari

    • Cappa & Associati
      novembre 4, 2015 - 18:30 | Permalink

      Buongiorno Maria,
      purtroppo il pignoramento si può solo togliere se lo estingue o lo rateizza con una conversione di pignoramento. Diversamente, rischia di perdere tutto se non decidere di vendere la casa prima che venga [S]venduta all’asta.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *